Musica Ebraica

CANTAMI UN LIEDELE: Cultura musicale ebraica e melodie sinagogali

Nel settembre 2004, per la Giornata internazionale della Cultura Ebraica, il Coro Luigi Gazzotti ha proposto con grande successo un singolare concerto. Su richiesta della Comunità Ebraica di Modena e Reggio Emilia, per la prima volta dopo molti anni si sono riascoltate, nella Sinagoga di Modena, musiche prevalentemente scritte per la Sinagoga stessa. Gran parte del materiale musicale è stato raccolto negli archivi interni. Per l’occasione è stato dato alle stampe un dettagliato volume. Il concerto ha visto la prestigiosa partecipazione del violinista Pavel Vernikov e successivamente, rielaborato in forma scenica e ampliato nelle scelte musicali, è stato replicato, nel settembre 2005 per il Teatro Comunale di Carpi e nel 2006 nella Galleria Parmeggiani di Reggio Emilia, sempre in concomitanza con la Giornata Europea della Cultura ebraica.
In forma di programma breve è stato inoltre eseguito il 5 settembre 2010, al tramonto, di fronte alla sinagoga di Modena a chiusura delle manifestazioni per la IX Giornata europea della Cultura Ebraica.
In occasione della giornata della memoria 2011 il materiale è stato completamente rielaborato all’interno di uno spettacolo multimediale di grande impatto emotivo che ha debuttato presso il Teatro Comunale di San Felice sul Panaro.

Il progetto musicale, in continua elaborazione e disponibile a diverse soluzioni esecutive, propone musiche che toccano i diversi ambiti culturali , temporali e geografici, con cui si è intrecciato l’ebraismo. Il corpo principale del programma è composto da musiche espressamente composte per la Sinagoga di Modena e recentemente recuperate, catalogate e trascritte. Sono opere di diversa concezione: da quelle pensate per un uso strettamente funzionale alle esigenze della preghiera a quelle, più ambiziose, che sfiorano le complessità della musica da camera o fanno intuire in trasparenza influssi teatrali. A questi brani, distribuiti tra coro e soli, vengono accostate opere di provenienza geografica diversa, a testimonianza delle diverse tradizioni culturali e linguistiche in cui da secoli si è immerso l’ebraismo e dell’influenza della tradizione ebraica su tanti musicisti di estrazione colta, soprattutto del Novecento. Il concerto si conclude con una selezione di brani della tradizione popolare non strettamente religiosa, che mettono in evidenza anche aspetti di ironia sottile e gioia sincera che da sempre fanno parte del patrimonio culturale ebraico al di là e al di sopra delle terribili vicende portate dalla storia.

Per dettagli sul programma visitare la pagina programmi disponibili o direttamente la scheda CANTAMI UN LIEDELE.

Giornate Europee della Cultura Ebraica

Giornate della Memoria

Nel 2008 è stato realizzato un CD in presa diretta presso il Teatro Comunale di Modena che comprende una vasta selezione del repertorio utilizzato:

MODENA – Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena – 20 giugno 2008
Registrazione CD di musiche ebraiche per la Settimana della Cultura Ebraica 2008 – Prima incisione
A cura della Comunità Ebraica di Modena e Reggio Emilia
In collaborazione con il Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena
MUSICA E PAROLE: cultura musicale ebraica e melodie sinagogali
Coro Luigi Gazzotti / Roberta Mameli, soprano / Gianluca Ferrarini, tenore / Francesco Frudua, pianoforte / Giulia Manicardi, direttore

Estratti audio dal CD:
MUSICA E PAROLE: cultura musicale ebraica e melodie sinagogali
Coro Luigi Gazzotti / Roberta Mameli, soprano / Gianluca Ferrarini, tenore / Francesco Frudua, pianoforte / Giulia Manicardi, direttore

PDF libretto completo del CD con testi e traduzioni