Coro Luigi Gazzotti

Descrizione sintetica

L’Associazione Corale Luigi Gazzotti, fondata nel 1923 e istituita dal 1956 come Ente Morale dello Stato, è ancora oggi una delle più vivaci realtà culturali della città di Modena. Tra gli inumerevoli progetti realizzati negli anni recenti sono degni di nota il festival internazionale I luoghi sacri del suono, che dal 1996 propone ai più alti livelli concerti di musica sacra, il progetto Fuori dal Coro realizzato con la Banda Osiris, il progetto Cantami un Lidele sulla musica e la cultura ebraica, I Concerti di Santa Cecilia e più recentemente la partecipazione ad apprezzate produzioni operistiche nel circuito ERT. Il coro dell’Associazione ha sempre mantenuto una qualificata attività concertistica, arricchita da prestigiose collaborazioni. Dal 2001 ha avviato con Giulia Manicardi un lungo percorso di crescita artistica e musicale che ha portato all’esecuzione dei più importanti titoli della  letteratura per coro.

Curriculum ridotto

L’Associazione Corale Luigi Gazzotti, fondata nel 1923 e istituita dal 1956 come Ente Morale dello Stato, è ancora oggi una delle più vivaci realtà culturali della città di Modena. Il coro dell’Associazione, distribuito in diversi organici, ha sempre mantenuto un’attività concertistica intensa e di qualità. Tra le partecipazioni degli ultimi anni: Glasgow 1990 su invito del Consolato Italiano, Die Ruinen von Athen di Beethoven per le stagioni ufficiali di Ferrara e Treviso (1994), stagione 1996 degli Amici della Musica di Modena,  festeggiamenti per il 75° anniversario dalla propria fondazione (1998), Festival Internazionale delle Bande Militari, IX centenario di fondazione del Duomo di Modena (1999), inaugurazione ciclo Arabesque (2003), Festival internazionale Cori a Palazzo – Mantova (2003), Giornate Europee della Cultura ebraica (2004, 2005, 2006, 2010), IX centenario della traslazione di San Geminiano (2006), Festival Imola in Musica (2008, 2010). Dal 1996 organizza con il Comune di Modena il festival internazionale I luoghi sacri del suono, che propone ai più alti livelli concerti di musica sacra nelle chiese cittadine. Alcuni titoli entrati nel repertorio del coro dal 2000: Haydn Theresien-Messe, Nelson-Messe e Kleine Orgelmesse, Rossini Stabat Mater e Petite Messe Solennelle, Saint-Saens Oratorio di Natale, Fauré Requiem, Dvorak Messa in Re e Te Deum, Britten Rejoice in the Lamb e A Ceremony of Carols,Purcell Funeral Sentences, Mozart Davide Penitente e Messa in Do minore, Handel Dixit Dominus e Laudate Pueri, Brahms Ein Deutsches Requiem, Vivaldi Gloria e Magnificat, Bernstein Chichester Psalms, Castenuovo-Tedesco Romancero Gitano. Ha collaborato con Cappella Teatina di Bologna per produzioni barocche dirette da G. Paronuzzi, B. Manfredini e G. Manicardi, con Vratza Philharmonic Orchestra, Ensemble Guidantus, Orchestra Filarmonica Emiliana e più recentemente con Arte Resoluta Ensemble e Orchestra Alighieri di Ravenna. Tra i solisti con cui ha collaborato figurano William Matteuzzi, Angelo Manzotti, Sergio Foresti, Roberta Mameli, Daniela Pini. Nel febbraio 2009 ha concepito con la Banda Osiris un originale spettacolo-concerto denominatoFuori dal Coro, che ha debuttato al Teatro Storchi di Modena con grande riscontro di pubblico e critica. Sempre nel 2009 ha inaugurato il nuovo centro Europe Direct di Modena e nel dicembre dello stesso anno ha eseguitoA Ceremony of Carols di Britten e i Chichester Psalms di Bernstein. Ha inaugurato l’edizione 2010 del Festival I Luoghi sacri del suono con un’applaudita esecuzione della Petite Messe Solennelle di Rossini, replicata per Imola in Musica 2010 e nella stagione 2011 del Teatro De André di Casalgrande (RE). Il 22 novembre 2010 ha inaugurato con grande successo un nuovo appuntamento musicale per la città di Modena, I Concerti di Santa Cecilia, eseguendo il ciclo Romancero Gitano di Castelnuovo-Tedesco. Per la seconda edizione è stato  concepito un progetto che sotto il titolo evocativo ULTRAVOX ha proposto un’inedita commistione di suono e movimento. Nel dicembre 2010 ha chiuso a Carpi il festival La Musica Sacra nella Terra dei Pio. Il progetto nato nel 2004 per il recupero e la riproposta del repertorio musicale della Sinagoga di Modena, sviluppato e approfondito negli anni, ha avuto la sua ultima realizzazione nella Giornata della Memoria 2011, per la stagione teatrale di San Felice sul Panaro, in una particolare realizzazione multimediale. Ha recentemente partecipato con successo a produzioni ERT della Traviata di Verdi e dell’Elisir d’Amore di Donizetti. Nel maggio 2012 ha inaugurato il Festival Cororgano di Udine e nello scorso luglio ha partecipato allo spettacolo inaugurale del parco archeologico Novi Ark di Modena. Ha recentemente inaugurato una collaborazione con i Musici dell’Accademia Filarmonica di Bologna con cui ha eseguito il Requiem di Faurè. Nel 2013 il coro ha festeggiato i 90 anni di attività con un grande concerto multimediale. Nel luglio 2013 ha partecipato al concerto delle Celebrazioni Verdiane per il Ravenna Festival sotto la direzione di Riccardo Muti. Sempre nel 2013 ha festegggiato con un grande concerto celebrativo i 100 anni della nascita di Benjamin Britten. Nel gennaio 2014 ha partecipato alla stagione del Teatro Comunale di Modena all’interno del Concerto della Memoria e del Dialogo organizzato dagli Amici della Musica di Modena.Dal 2001 il Coro ha avviato con Giulia Manicardi un lungo percorso di crescita artistica e musicale.

Foto

scheda con la storia dettagliata del coro e dell’Associazione
scheda informazioni e contatti dell’Associazione Corale Luigi Gazzotti

archivio concerti realizzati e futuri
archivio dei programmi concertistici attualmente disponibili